CARDIOLOGIA


La visita cardiologica viene prescritta in genere dal medico di medicina generale per accertare la natura di alcuni sintomi (dolore toracico, affanno, sincope, capogiri, palpitazioni, ecc.), o quando si manifestano situazioni di ipertensione arteriosa resistente alle terapie farmacologiche.

La visita cardiologica inizia con un’attenta anamnesi familiare, in quanto molte malattie cardiovascolari hanno una genesi familiare; poi il medico prende informazioni sullo stile di vita del paziente (sedentarietà, fumo, alcol ecc.) e su eventuali esami sostenuti precedentemente.

In fase di visita il cardiologo decide quali sono gli esami più appropriati per una diagnosi corretta; nell’ambulatorio di Medpiù vengono eseguiti:

  • elettrocardiogrammi a riposo
  • elettrocardiogrammi con test massimale al cicloergometro
  • ecocolordoppler cardiaco
  • holter pressorio
  • valutazione della saturazione arteriosa


  • Il cardiologo di Medpiù , nel caso fossero necessari altri e più specifici esami diagnostici (risonanza magnetica, pace maker, test di emodinamica, ecc.) può indicare le strutture sanitarie più idonee.

    Per i soggetti over 40, una visita cardiologica anche in assenza di sintomi e di fattori di rischio, è sempre consigliabile a scopo preventivo in quanto è possibile individuare e monitorare eventuali disturbi cardiovascolari anche se sono asintomatici.